Java e la Console per il Processo Civile Telematico su Mac

Negli ultimi mesi gli avvocati abituati ad utilizzare una Consolle per il Processo Civile Telematico scritta in JAVA come i colleghi del Foro di Bologna hanno vissuto momenti di intensa rottura di scatole: i ripetuti problemi di sicurezza, infatti, hanno spinto Apple ad una sistematica disabilitazione delle installazioni di Java, costringendo gli utenti a frequenti aggiornamenti.

Dopo l’ultimo aggiornamento, poi, sorpresa sorpresa, appare una criptica finestra che invita ad installare le Java Cryptography Extension (JCE): peccato che, in automatico, l’installazione non funzioni e che l’utente si ritrovi così nell’impossiblità di effettuare depositi per via telematica.

La causa del problema risiede nelle limitazioni imposte dalla normativa statunitense sull’utilizzo degli algoritmi di cifratura con chiave superiore ai 128 bit quali, per l’appunto, l’AES-256 utilizzato dalla Console realizzata da Net Service (gruppo Finmeccanica) in uso presso molti Ordini degli Avvocati (Milano, Verona, Bologna ecc. ecc.). Per abilitare la crittografia AES-256 è necessario scaricare ed installare nella giusta posizione due semplici file. Vediamo come.

Dalla pagina dei downloads di Oracle JAVA bisogna innanzitutto scaricare le JCE per la propria versione di Java (versione 6 o 7, a seconda dei casi). A questo punto avremo un file zip che andrà scompattato ed all’interno del quale troveremo due file: local_policy.jar e US_export_policy.jar

Questi due files debbono essere copiati non (solo) dove è indicato nel file di istruzioni readme.txt cioè nella cartella principale di JAVA ma anche all’interno del plugin-in Java presente su Libreria – Internet Plug-Ins.

Per fare questo bisogna aprire il Finder e andare nella cartella Libreria -> Internet Plug-Ings dove per Libreria intendo quella presente nella radice principale del disco rigido, non quella presente nella cartella home di ogni utente.

A questo punto è necessario fare click-destro sul file JavaAppletPlugin.plugin e cliccare su “Mostra contenuto pacchetto”.

Bisogna poi proseguire, tramite Finder, lungo il percorso Contents -> Home -> lib -> security e copiare su questa ultima cartella i due file local_policy.jar e US_export_policy.jar scaricati prima dal sito di Oracle.

Così facendo il problema sarà risolto e potrete nuovamente firmare i vostri atti digitali ed inviarli tramite la Console per il Processo Civile Telematico

Java e la Console per il Processo Civile Telematico su Mac

29 thoughts on “Java e la Console per il Processo Civile Telematico su Mac

  • Pingback: Java Cryptography Extension (JCE) unlimited strength jurisdiction policy files | pierva ciucio

  • 22 aprile 2013 at 10:54
    Permalink

    Cari Colleghi,

    grazie infinite, con l’ausilio delle Vostre puntualissime istruzioni sono riuscito a ripristinare la funzionalità del deposito telematico.

    Cordiali saluti.

    Matteo Festi

    Reply
  • 20 dicembre 2013 at 09:58
    Permalink

    Egregi Colleghi,

    Vi ringrazio moltissimo per i Vostri utilissimi consigli che mi hanno consentito di tornare operativo.

    Auguro a tutti Voi Buon Natale

    Con i miei migliori saluti

    Massimiliano Ferrari

    Reply
  • 16 gennaio 2014 at 10:40
    Permalink

    Egregi Colleghi, con l’ultimo aggiornamento di Java sono stato costretto anzitutto a inserire come “eccezioni” nelle impostazioni di sicurezza Java i siti cui si collega la consolle, ma subito dopo ho incontrato il problema descritto in questo vostro post. Grazie anzitutto delle informazioni, ma ci sono due cose che non mi sono ancora chiare. La prima è: nella posizione da voi indicata ci sono già file con quello stesso nome, vanno sostituiti dai nuovi? In secondo luogo, voi scrivete che bisogna installare questi file ANCHE in quella posizione, oltre che nella cartella principale di Java … ne siete sicuri? E se sì, dove si trova quest’ultima? Grazie in anticipo, Luigi Manna

    Reply
    • 27 gennaio 2014 at 17:48
      Permalink

      Egregio Collega,

      sì anche io con gli ultimi aggiornamenti di java ho dovuto inserire delle «eccezioni» alle impostazioni di sicurezza… è davvero seccante che ogni volta che aggiornano si debba riconfigurare tutto daccapo.

      Io ho sperimentato che per far funzionare tutto come si deve le JCE cioè i due file (modificati rispetto a quelli già presenti) si debbono installare:

      1) sia nella directory principale di Java, che nel mio caso è /System/Library/Java/JavaVirtualMachines/1.6.0.jdk/Contents/Home/lib
      Altre versioni o tipologie di Java si installano in altre directory, comunque una volta arrivati su /System/Library/Java/JavaVirtualMachines/ il resto viene da sé;

      2) sia nella directory /Library/Internet Plug-Ins/JavaAppletPlugin.plugin/Contents/Home/lib/security

      Anche recentemente, dopo aver reinstallato tutto da zero (avevo bisogno di pulire un po’ l’iMac) sono riuscito a far funzionare tutto senza problemi.

      Anzi, dopo l’ultima pulizia sono riuscito a convincere anche Safari a riconoscere e funzionare con la smart-card Infocamere ma… non ricordo come ci sono riuscito….

      Buon lavoro – G.Q.

      Reply
  • 17 aprile 2014 at 12:13
    Permalink

    Segnalo che il recente aggiornamento di Java *sembra* abbia risolto il problema dell’installazione delle estensioni di crittografia.

    Reply
    • 30 aprile 2014 at 02:02
      Permalink

      Se parliamo di Java 7 e dell’aggiornamento 55 direi che il problema rimane ancora, perché ieri ho aiutato un Collega ad installare le JCE senza cui una installazione di Java 7 su MAC nuovo non consentiva la piena funzionalità della Console. Lei con quale versione ha esperienza? Java 8?

      Reply
      • 5 maggio 2014 at 10:26
        Permalink

        Temo lei abbia ragione.

        Premesso che si parla proprio della 7.55, il mio entusiasmo nasceva dal fatto che tale aggiornamento su ben due Mac aveva permesso la regolare installazione delle estensioni.

        Purtroppo su altri due Mac, invece, il problema si è ripresentato…

        Reply
        • 29 luglio 2014 at 11:53
          Permalink

          Per quello che può servire, confermo che il problema descritto nell’articolo è ancora presente.

          Curiosamente, tra tutti i Mac che abbiamo in Studio ce n’è uno che, al contrario, non soffre di questo problema…

          Misteri dell’informatica!

          Reply
  • 16 maggio 2014 at 16:47
    Permalink

    Egregio collega,
    da neofita dei mac ho installato quanto occorre per gestire il PCT. Infatti, riesco ad entrare nel portale, caricare i documenti ecc. Il sistema mi da un errore nel momento in cui appongo la firma. Compare, infatti, il seguente messaggio di errore: nopkcs11wrapper in Java.library.path.
    Ho provato ad aggiornare secondo quanto riportato da Voi ma non ho avuto risultati. Avete qualche suggerimento.

    Reply
    • 21 maggio 2014 at 19:37
      Permalink

      Egregio Collega,

      detta così ci capisco poco. Il post riguarda la Console Java PCT: quale Console stai utilizzando? Non sono tutte uguali.
      Confermi che il problema riguarda una Console in Java?
      Che tipo di set per la firma digitale utilizzi?

      Ciao – G.

      P.S.: se te la vedi brutta chiama pure qui in studio

      Reply
  • 11 giugno 2014 at 18:39
    Permalink

    Cari Colleghi,
    una domanda: voi accedete alla consolle da firefox o in autonomia con safari? le istruzioni namirial a Udine consigliano questo (per la verità consiglierebbero l’accesso al PDA da Firefox portable del tocken…ma è un exe!).

    Reply
    • 12 giugno 2014 at 21:45
      Permalink

      Anche a Bologna usiamo la consolle di Namirial. Una volta scaricata per la prima volta dal PDA del Consiglio dell’Ordine (http://www.avvocati.ud.it/public/installazione_consolle_avvocato.pdf) salva una icona che si userà poi le volte successive per accedere.

      Per accedere al PDA con firma digitale uso sia Firefox (normale) sia Safari, uno vale l’altro, purché ben configurato. Io personalmente ho ancora una vecchia smartcard e non un token, ma dovrebbe essere lo stesso.

      Sei hai problemi manda pure una mail o chiama in studio.

      Ciao – G.Q.

      Reply
  • 27 giugno 2014 at 16:15
    Permalink

    Ho seguito le istruzioni, ma mi continuava a darmi un errore tipo SSL. Ho risolto scaricando e installando anche un aggiornamento JAVA da Apple: http://support.apple.com/kb/dl1572
    Adesso tutto ok

    Reply
  • Pingback: Impossibile aggiornare Java Cryptography Extension (JCE) su Mac » Servizi telematici

  • Pingback: Impossibile installare Java Cryptography Extension (JCE) su Mac » Servizi telematici

  • 3 febbraio 2015 at 19:02
    Permalink

    Con le ultime due versioni di Java 7 è stato possibile installare le estensioni per la crittografia.

    Al primo avvio dopo l’aggiornamento, viene proposta la possibilità di installare le estensioni. In caso di risposta affermativa, viene copiato un pacchetto di installazione sulla scrivania da lanciare autonomamente.

    Reply
  • 13 marzo 2015 at 10:30
    Permalink

    A Bologna, dopo l’ultimo aggiornamento a Java 8 40 (al quale è seguito anche l’aggiornamento della Java Cryptography Extension)la consolle sembra funzionare bene e senza alcuna limitazione ma, se la si lascia aperta in background, dopo un po’ di tempo (circa un’ora più o meno) “congela” il computer, tanto che è necessario uno spegnimento forzato.
    Al riavvio il MAC non ha alcun problema (a patto che si sia staccata la smartkey USB).
    A qualcuno è capitato il medesimo problema? Come lo ha risolto?

    Reply
    • 13 marzo 2015 at 10:54
      Permalink

      Interessante, ogni computer è differente…

      Io ho provato ad installare Java 8.40 su due Mac diversi, ed in entrambi Consolle Avvocato cessava di funzionare correttamente. Il programma partiva, ma era impossibile inserire qualsiasi input, a partire dal PIN iniziale…

      Reply
      • 13 marzo 2015 at 11:29
        Permalink

        Strano davvero… io ho avuto dei problemi su due PC Windows, dove ho dovuto prima «sradicare» totalmente la vecchia versione di JAVA e poi ricominciare. Nota che io ho disabilitato la ricerca automatica delle comunicazioni di cancelleria sia all’avvio sia alla chiusura della Console, perché questo me la impallava per un sacco di tempo… boh…

        Reply
    • 13 marzo 2015 at 11:27
      Permalink

      Io non ho notato nessun problema, tantomeno il congelamento del MAC: io la console (Namiral) la lascio sempre attiva o quasi, e non mi dà mai problemi. Vero è che i sistemi informatici ministeriali in questi giorni fanno le bizze… ennesimo scandalo all’italiana!!!

      Reply
    • 13 marzo 2015 at 12:51
      Permalink

      Preciso che la mia versione di OSX è Mavericks.
      Ma a prescindere da tutto, lascia perplessi che un sistema delicato come il PCT sia così instabile.
      Grazie delle risposte. Appena risolvo il problema, in maniera diversa rispetto allo spegni/riaccendi, condividerò la mia esperienza con tutti.

      Reply
  • 5 maggio 2015 at 00:57
    Permalink

    Vorrei comprare un portatile mac per iniziare, magari un pro retina 13 (più leggero)non ho mai avuto un mac, tutti danno problemi con Java e consolle? Ho pensato che se si potesse mettere la chiavetta su due diversi computer potrei intanto metterla sul portatile che si collega alla rete anche in wi if e dopo che ho preso confidenza con Mac mi comprerei anche un 21 retina.
    Ho problemi agli occhi e non ho mai usato un portatile perché quelli che ho sono entrambi troppo pesi,invece uso I pad ma vorrei mettere tutto lo studio e anche altro compreso file video e audio e quindi opterei per un portatile mentre in studio mi trovo benissimo con uno schermo 21.
    I due computer che ho nominato danno problemi con la consolle,c’è’ qualcuno che li ha nella versione del 2015?
    Anche a Prato usiamo Namirial
    Grazie,
    Mariateresa Miraglia

    Reply
    • 7 maggio 2015 at 18:18
      Permalink

      Io uso tutto con un vecchio Macbook Pro del 2010 su cui Yosemite gira perfettamente: se funziona da me funzionerebbe anche sui tuoi nuovi mac. In generale non sono i mac ad avere problemi con Java e Consolle, ma è la Consolle a fare le bizze perché è ancora un prodotto relativamente giovane. Ad ogni modo, penso che tu possa valutare serenamente. Io non ho mai avuto particolari esigenze di mobilità, ho un iMac con schermo 21 fisso ed il macbook è un 17 pollici vecchietto. io per cominciare forse consiglierei un mac mini, è un buon prodotto, con un costo decente.

      Reply
  • 12 giugno 2016 at 21:34
    Permalink

    Scusate, oggi è il 12 giugno 2016. Ma a voi la consolle avvocato della Net System srl funziona? Avviata l’applicazione un messaggio riferisce: “Firma digitale mancante per una parte dell’applicazione”.
    Qualcuno mi sa essere d’aiuto?

    Reply
    • 13 giugno 2016 at 09:52
      Permalink

      Oggi 13 luglio la mia console avvocato NetService è partita senza problemi: Tu collega di che foro sei?
      A prima vista sembra che forse sia scaduta la firma digitale. Attenzione che mentre il certificato di autenticazione può essere rinnovato potenzialmente all’infinito, quello di firma si può rinnovare una sola volta, poi bisogna chiederne uno nuovo.
      Consiglio di fare una verifica con una delle applicazioni (Dike o simili) che gestiscono la firma.
      In bocca al lupo – G.Q.

      Reply
      • 15 giugno 2016 at 10:01
        Permalink

        Buongiorno a tutti, anche io ho appena comprato un mac mini con l’ultima versione di Java e JCE e non sono ancora riuscito a far funzionare la consolle scaricata dal Consiglio dell’Ordine di Milano.
        Sembra che non riesca a rilevare la chiavetta InfoCert che, invece, riesce benissimo a svolgere le sue funzioni di firma su Dike e mi fa accedere tranquillamente tramite Firefox al PDA di Giustizia.it
        Ho anche notato che alcune guide ti consigliano di far funzionare il programma a 32 bit ma non riesco ad inserire da nessuna parte questo comando.
        Saluti a tutti e grazie per i preziosissimi consigli.
        M.B.

        Reply
        • 15 giugno 2016 at 10:06
          Permalink

          Buongiorno,

          che strano… normalmente, specie con un Mac Mini nuovo di zecca, tutto dovrebbe andare a 64 bit senza problemi. Bisogna solo verificare che la Console «cerchi» il driver giusto per la chiavetta, così da riuscire a vederla. Se vuoi puoi chiamarmi in studio questo pomeriggio (051331679) e possiamo vedere se da remoto ci capisco qualcosa.
          Ciao – G.Q.

          Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.