Anche il Quirinale nella rete di Italia-Programmi

Il famigerato portale Italia-Programmi.net di cui abbiamo parlato in un post precedente ha mietuto una nuova illustre vittima: il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Come si legge in un articolo di oggi sul Corriere della Sera, anche l’inquilino del Palazzo Quirinale ha ricevuto una diffida di pagamento con tanto di causale (F681819) e Iban per il bonifico da inviare entro il 23 febbraio (CY300005001400001400154795201, che fa riferimento a una banca di Cipro).

Il Presidente Napolitano, che tramite gli uffici del Quirinale ha denunciato l’accaduto alle forze dell’ordine, non è nemmeno la prima vittima illustre: nel 2011 lo stesso Antonio Catricalà, allora presidente dell’Antitrust, aveva dichiarato a «Striscia la Notizia», di aver ricevuto la notifica pur non avendo mai avuto accesso al sito.

A breve il portale dovrebbe essere oscurato: per ora è ancora ben accessibile. Penso, comunque, che dopo questa ennesima denuncia, tutti coloro che hanno ricevuto analoghe richieste di pagamento possano dormire sonni tranquilli e confidare che, se Estesa Ltd. ha ancora fondi per inviare le diffide, difficilmente procederà per davvero al recupero giudiziale delle somme pretese.

Somme che, lo si ripete, non sono in alcun modo dovute

 

 

Anche il Quirinale nella rete di Italia-Programmi
Tagged on:             

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.